grazie nick!

Well there was a man who lived in a shed
Spent most of his days out of his head
For his shed was rotten let in the rain
Said it was enough to drive any man insane
When it rained
He felt so bad
When it snowed he felt just simply sad.

Well there was a girl who lived nearby
Whenever he saw her he could only simply sigh
But she lived in a house so very big and grand
For him it seemed like some very distant land
So when he called her
His shed to mend,
She said Im sorry youll just have to find a friend.

Well this story is not so very new
But the man is me, yes and the girl is you
So leave your house come into my shed
Please stop my world from raining through my head
Please dont think
Im not your sort
Youll find that sheds are nicer than you thought.

Quesa canzone e bellissima.
Ha un suono delicato e carismatico, un tocco di piano alternato da una
sapiente chitarra e una voce che suggerisce sogni e stelle.
Per ua volta mi sento piacevolmente scarico, non trainato verso il
basso da pensieri pesanti, ma felicemente tra le nubi. Improvisa comìè
venuta questa sensazione fa quasi paura, ma l’accolgo volentieri, buon
segno che le cose son meglio del previsto!
Aspetto il sonno come un vecchio amico al bancone del bar, con un jack
a farmi la corte ambrata nel bicchiere e luci basse verso fumosi tavoli
da biliardo.
Non credo lo dovrò aspettare per molto, già lo vedo arrivare.
Notte.

razie

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...